Tatuaggi sul braccio: Significati ed esempi

Il braccio è la zona più comune per i primi tatuaggi, e spesso dopo averlo realizzato è propenso ad estenderlo o verso la spalla o verso l’avambraccio.

Storia e significato del tatuaggio 

I tatuaggi che venivano inizialmente realizzati erano i tribali, storicamente utilizzati da tribù o varie minoranze come simbolo di riconoscimento dei membri del clan di appartenenza, insomma erano un vero e proprio mezzo di comunicazione.

Che tatuaggio fare sul braccio 

Libero sfogo alla fantasia! Dagli animali ai draghi cinesi, da quelli colorati, ai simboli religiosi, il braccio è il posto perfetto per ogni tipologia di tatuaggio. 
Tatuarsi una frase è una soluzione che non passa mai di moda se le parole scelte hanno un significato profondo e non troppo comune.

Tatuaggio sul braccio: fa male? 

La risposta è : dipende da tanti fattori; dalla soglia del dolore, che è comunque personale, da quanto desiderate farlo, dalla grandezza del disegno.. Ma il braccio non è considerata tra le zone del corpo più dolorose,poiché ha una buona parte di muscolo e uno strato di grasso sufficiente ad attutire le “punturine” costanti della macchinetta.

Essere condizionati dal tatuaggio

Purtroppo in alcuni impieghi in Italia è impossibile svolgerli con un tatuaggio sul braccio, come per esempio lavorare in finanza, e non tutti ancora hanno una buona considerazione di chi li “indossa”, specialmente tra gli anziani e i “bigotti” , chi ha un tatuaggio non è visto molto bene.

Ma questa “classificazione” vale anche all’estero : in Giappone avere un tatuaggio significa appartenere ad una gang criminale ed espressamente vietato girare in luoghi pubblici con tatuaggi in vista; in Germania, Francia e Slovacchia invece sono assolutamente vietati i tatuaggi che fanno riferimento alla cultura Nazista 

Foto di tatuaggi sulle Braccia